PensieriMacchiati

Questo non è un Gioco!

Quand’ero piccola i miei giochi preferiti erano:
i lego, pettinare e fare sfilare le Barbie (con la partecipazione di mamma),
giocare a nascondino con i miei compagni e disegnare.
Alle elementari ho anche giocato ad interpretare
le varie Sailor Moon e i Power Rangers con altre quattro mie compagne
ma questa è una parentesi della mia vita di cui non vado fiera.
Ero ancora piccola.

Alle medie mi divertivo spesso al Game Boy con i Pokemon
solo dopo aver accudito il mio pulcino immortale,
il mio era un tamagotchi fake, risuscitava!

Comunque questi sí che si possono chiamare GIOCHI.

Oggi i ragazzi si SFIDANO tra di loro
e si riprendono per farlo vedere al mondo intero.
Loro lo vedono come un “gioco”.

Farsi foto nei luoghi più pericolosi, offendere senza filtri sui social,
filmare un amico che viene picchiato,
seguire delle regole dettate da qualcuno che
all’ultimo giorno ti porta al suicidio.

Quando sento tutto questo rimango inerme.
E mi chiedo come un genitore possa difendere i propri figli
da questo mondo fatto di paillettes e lustrini,
di richieste d’amicizia virtuali e di pollici all’insù.
Un mondo fatto di persone egocentriche e comunque mentalmente fragili.

I genitori e i ragazzi
devono essere informati ed educati all’uso del web.

Non lasciareste un bambino che non sa nuotare in mare aperto, vero???

Parlate e confrontatevi con i vostri figli.

PensieriMacchiati, Senza categoria

Non me ne frega niente

Dobbiamo dare opinioni su tutto
e finché le cose non ci cadono addosso non ci interessano.
Un messaggio importante su una musica che ipnotizza.
Un’altra canzone che fa riflettere
su come ci nascondiamo dietro ai social.

Se parte la rivolta combatto con lo scudo dello schermo,
le armi da tastiera.
Di giorno sto in trincea,
lancio opinioni fino a sera.

Codardo chi non c’era a scrivere sul diario
da che parte sta la verità…

Non me ne frega niente,
se spente le luci tutto quello che succede non si vede.
Non me ne frega niente, di niente.

Claudia Lagona più comunemente conosciuta
con il nome d’arte di Levante.
Ammetto di averla scoperta anch’io grazie alla canzone “Alfonso”
e al suo ritornello che dichiara “Che vita di m…!!!
Se non la conoscete consiglio di ascoltare le sue canzoni.
È davvero brava.
Testi profondi e la sua voce… meravigliosa.
Dal suo repertorio consiglio
Ciao per sempre” e “Memo” per i più romanticoni,
per tutti gli altri “Duri come me“.

PensieriMacchiati, Senza categoria

Occidentali’s Karma

Sento tanta gente dire che questa canzone è stupida…
È orecchiabile e grazie al balletto è diventato un caso social ma non è stupida per niente!
Se si ascoltano le parole è uno dei testi più profondi di questo festival di Sanremo insieme a quello di Fiorella Mannoia e Ermal Meta(non per niente classificatisi rispettivamente al secondo e al terzo posto!)
Io tifavo per la Mannoia ma questo è un altro discorso!

Nel brano si prende in giro l’uomo che pratica le scienze orientali (Yoga, Buddismo, ecc.) alla ricerca del Nirvana o della pace dell’anima o di chissà cosa solo nell’ora di lezione di Yoga, di preghiera, ecc. (“per tutti un’ora d’aria di gloria…“) quando poi è impossibile attuarla nel mondo occidentale. Siamo troppo fissati con l’estetica.
Diventando cosí un’altra cosa… La rivisitazione all’Occidentali’s Karma!

Nella società di oggi l’“Essere o dover essere” contrappone la vita reale a quella virtuale(la vetrina che ci costruiamo attraverso i social rappresenta solo il nostro personalissimo “lato migliore”, ricordatevelo!)
Il “gruppo dei selfisti anonimi” è un chiaro riferimento a tutti quelli che non riescono a resistere nel condividere la loro foto con il profilo migliore e rigorosamente filtrata!
Il “A.A.A. cercasi umanità virtuale” si riferisce a tutte le persone alla ricerca di Mi piace e di consenso sui social.
Le “Risposte facili” sono quelle che si possono trovare in pochi secondi su in internet e tra i “Tutti tuttologi con il web” mi sento tirata in causa! Per qualunque dubbio io mi rivolgo a Google!
“L’intelligenza è démodé”
purtoppo è fuori moda soprattutto se ci si imbatte sulle foto dei profili di Instagram!

Se non fosse stata orecchiabile non avrebbe mai avuto questo successo!
Quindi ben venga lo scimmione con annesso il balletto e mentre ci scateniamo a fare la scimmia…. Riflettiamo sul testo!!!

Bravo Francesco Gabbani!